Expo sta per lanciare un bando per 140 giovani da inquadrare per un anno come servizio civile nell’ambito dell’evento. Lo hanno annunciato il sottosegretario al Welfare, Luigi Bobba, e il commissario unico e amministratore delegato di Expo Spa, Giuseppe Sala, che ha poi ricordato l’altro progetto nato per dare opportunità di “lavoro” ai giovani, quello che prevede l’inserimento di migliaia di volontari tra i padiglioni, ad imparare una professione, come quella di steward, hostess o responsabile eventi. Una prospettiva che però lascia i diretti interessati piuttosto dubbiosi: “In un momento di difficoltà come questo – dicono inn molti – il lavoro dovrebbe essere pagato il giusto”  di Fabio Abati