In Australia il primo a comprare l’iPhone 6 non ha retto l’emozione dell’acquisto, facendo cadere il cellulare a terra, con la diretta televisiva pronta a registrare l’avvenimento. Per gli altri che non hanno ceduto al momento emotivamente forte, la sorpresa è arrivata qualche giorno dopo. Pare che, mettendo il nuovo modello della Apple in tasca per due o tre giorni, il cellulare si pieghi, una curvatura che si nota facilmente mantenendo lo smartphone dritto tra le mani.

Le foto hanno fatto il giro dei social network, soprattutto Twitter, e molti, avendo acquistato da poco l’iPhone 6, hanno fatto notare come il cellulare assumesse una forma strana dopo pochi giorni tenuto in tasca. È nato così il bend gate che poi è diventato anche hashtag: #bendgate. La colpa, almeno secondo coloro che hanno visto il danno, è della lega in alluminio con cui viene prodotto il dispositivo, un materiale che anche facendo forza con le mani e per poco tempo assumerebbe una forma curva nella parte in alto dello schermo. 

Ci sono ancora molti dettagli da chiarire, a partire dal modello fino ad arrivare alla tasca in cui viene inserito. Infatti, non è chiaro dalle foto postate sui social network se si tratta del 4,7 pollici o del modello Plus da 5,5 pollici e, soprattutto, nessuno per adesso ha specificato se gli smartphone in questione si trovassero nella tasca anteriore o posteriore. Nel secondo caso si potrebbe anche trattare di un danno causato, sedendosi, dall’aver appoggiato il peso del proprio corpo sul dispositivo.

I pre-ordini per gli iPhone 6 e iPhone 6 Plus sono iniziati il 12 settembre e gli acquisti nei negozi la settimana successiva. Le vendite hanno raggiunto record impressionanti: 10 milioni solo nello scorso fine settimana superando anche il famoso lancio dell’iPhone 5. In Italia iPhone 6 e iPhone 6 Plus arriveranno tra due giorni, il 26 settembre e ora il boom con le lunghe file è a forte rischio.

Bisogna, però, precisare che i lanci di nuovi prodotti Apple sono stati sempre accompagnati da polemiche relative all’effettiva qualità del prodotto e che i nuovi iPhone 6 hanno superato praticamente indenni tutti i test di caduta e di resistenza all’acqua, battendo tutti gli iPhone precedenti e gli smartphone della concorrenza. Il punto più debole dovrebbe essere la parte centrale dove l’alluminio è facilmente piegabile, ma la stranezza e i dubbi nascono perché la curvatura è in alto, dove l’iPhone dovrebbe essere più forte.

Per ora Apple ha rifiutato di commentare la notizia, anche se già in molti in Italia e all’estero stanno ponendo domande sull’effettiva qualità del nuovo smartphone e pensando addirittura di disdire l’ordine effettuato. L’ultima dichiarazione del CEO Tim Cook risale al lancio: “Il nostro team è riuscito ad essere il più produttivo che mai, avremmo potuto vendere molti più iPhone con una maggiore offerta e stiamo lavorando duramente per riempire gli ordini il più rapidamente possibile.”

Twitter: @carlovalentino2