E’ andato alla contrada della Civetta il Palio della Madonna Assunta. A tagliare per primo il traguardo il cavallo esordiente Occolè montato da Andrea Mari detto Brio, alla sua quarta vittoria in piazza del Campo. Alla partenza era scattato in testa il cavallo della contrada Valdimontone ma, alla prima curva di San Martino, il fantino Carlo Sanna, detto Brigante, è caduto da cavallo lasciando la testa della corsa all’Aquila, seguita dalla Civetta mentre finiva a terra anche Sebastiano Murtas, detto Grandine, il fantino della Pantera.

Alla seconda curva del Casato Brio è riuscito a portare Occolè, un castrone di sette anni che per la prima volta correva sul tufo di piazza del Campo, davanti al cavallo dell’Aquila, Lo Specialista. Brio ha quindi portato in fondo ai tre giri, senza grandi problemi Occolè, regalando la 34esima vittoria alla Civetta, contrada con la quale lo stesso fantino aveva vinto il suo secondo Palio nell’agosto 2009, l’ultimo drappellone vinto dalla Civetta prima di quello di stasera. Alla Carriera non ha partecipato la Giraffa per l’infortunio riportato dal cavallo Quietness durante la terza prova.

In piazza i contradaioli con le bandiere nere e rosse, bordate di bianco, sono subito andati a farsi consegnare dalle mani del sindaco il drappellone, per poi portarlo in festa nelle strade di Siena.