Il maltempo non dà tregua neppure nel fine settimana di Ferragosto. Nuvole e forti raffiche di vento hanno costretto i tanti bagnanti a lasciare la spiaggia di Rimini. A metà mattinata è stata divulgata l’allerta meteo per una tromba d’aria in arrivo da Ravenna. Gli operatori balneari hanno chiuso tutti gli ombrelloni e i turisti se ne sono andati perché si è sollevata una tempesta di sabbia che ha reso impossibile restare in riva al mare. Nella zona sud della provincia di Rimini si è abbattuta invece una violenta grandinata. Non sono stati registrati danni particolari. Ma la perturbazione ha provocato disagi anche 

Numerose anche le richieste di soccorso alla Sala Operativa della Capitaneria di Porto. Tre gli interventi più significativi. Una motovedetta ha assistito due gommoni in difficoltà a circa 6 miglia al largo di Cesenatico. Non riuscivano a raggiungere la costa e sono stati assistiti dall’unità della Guardia Costiera per il rientro nel porto di Gatteo a Mare. Successivamente, davanti a Riccione, è stata segnalata la scomparsa di un gommone con cinque persone a bordo, due adulti e tre bambini, che trovandosi in mare durante il temporale non avevano più dato notizie. Dopo circa un’ora di perlustrazione il gommone è stato rintracciato in località Fiorenzuola di Focara (Pesaro-Urbino). Un ulteriore soccorso si è reso necessario per un catamarano che si è ribaltato a circa 600 metri dalla costa davanti al bagno 151 di Rimini Sud. Le unità della Guardia Costiera di Rimini e Riccione hanno localizzato l’imbarcazione, ma senza il velista. Dopo una perlustrazione c’è stato l’avvistamento del naufrago a circa 600 metri dalla costa: stremato, è stato tratto in salvo dall’unità della Guardia Costiera di Riccione e condotto a terra per gli accertamenti sanitari.

Nonostante il maltempo di oggi è soddisfatto il sindaco di Rimini Andrea Gnassi: “Indubbiamente è stato un Ferragosto felice, dal punto di vista del riscontro turistico. Un Ferragosto che, a detta anche degli organi d’informazione nazionali, ha premiato Rimini e la Riviera romagnola, nonostante nel resto del Paese il settore arranchi, causa una crisi economica che costringe un italiano su due a non fare vacanza. Per la cronaca, solo tre-quattro anni fa il clou dell’estate ‘costringeva’ a stare a casa un italiano su tre”.

Mentre forti temporali si sono abbattuti a San Felice sul Panaro e Finale Emilia, nel Modenese, già colpiti duramente dal terremoto del maggio 2012. Allagati vari tratti stradali e piani terra e seminterrati di abitazioni e imprese; numerose le richieste di intervento ai vigili del fuoco di San Felice, Mirandola e Modena, subito in azione con Protezione civile e personale comunale. La Prefettura non segnala feriti o danni rilevanti. A metà mattinata la situazione stava rientrando nella normalità.

Anche Coldiretti lancia l’allarme per i danni provocati dal maltempo al nord e nel centro nel fine settimana di Ferragosto. La perturbazione che si è abbattuta su Lombardia, Veneto, Trentino, Friuli e nelle regioni del centro Italia ha fatto perdere complessivamente ben oltre il miliardo di euro ad agricoltura e turismo.