La segnalazione di un pacco sospetto a bordo di un volo della Qatar Airways ha temporaneamente bloccato arrivi e partenze all’aeroporto di Manchester, dove un jet della Royal Air Force si è alzato per scortare il velivolo QR023 proveniente da Doha, in atterraggio nello scalo inglese. Un passeggero è stato arrestato per avere causato il falso allarme bomba (foto da Twitter), e sulla pista sono arrivati agenti armati e mezzi dei vigili del fuoco. 

Poco dopo l’atterraggio, però, l’allarme è rientrato. “It’s now business as usual” (è tornata la normalità), ha twittato la polizia cittadina che gestisce la vicenda come un “incidente isolato”. L’aereo, afferma ancora la polizia, “è stato spostato per consentire agli specialisti che stanno gestendo l’incidente di salirvi”. A bordo c’erano 269 passeggeri e 13 membri dell’equipaggio. 

Arrivi e partenze dallo scalo inglese sono regolarmente ripresi, con l’eccezione di alcuni voli il cui atterraggio è stato spostato in altri aeroporti. Il ministero della Difesa britannico ha confermato che un caccia Eurofighter Typhoon era stato inviato per scortare “un aereo civile il cui pilota ha richiesto assistenza”. “Il velivolo è stato scortato a Manchester dove è atterrato in sicurezza”, si legge nel comunicato del ministero, che aggiunge: “Ora l’incidente viene gestito dalle autorità civili”. Qatar Airways, in una nota, ha invece sottolineato di non poter “commentare oltre al momento trattandosi di un’indagine di polizia”.