I senatori del Movimento Cinque Stelle decidono di abbandonare definitivamente l’Aula di Palazzo Madama per tutto il tempo in cui sarà in discussione il ddl Boschi. Il capogruppo Vito Petrocelli, accompagnato da tutti i suoi compagni di partito, attacca il premier Renzi smentendo l’ipotesi di un’apertura da parte dell’esecutivo: “Il ministro Boschi non ci ha permesso di parlare con lei, ha mentito non c’è nessuna disponibilità a trattare. Non parteciperemo più alla discussione sulle riforme – afferma – dal momento che oggi è tramontata l’ipotesi di un Senato elettivo, ci concentremo solo sulle questioni sostanziali che stanno a cuore alla gente”  di Annalisa Ausilio