Ha ucciso la madre a coltellate, in un appartamento di Torino, poi ha atteso l’arrivo dei carabinieri che lo hanno arrestato. L’omicidio è avvenuto questa mattina in via Belfiore. Per la donna sono stati inutili i soccorsi.

Secondo il Nucleo investigativo che indaga sull’omicidio, Alexandru Ferencz, disoccupato romeno di 29 anni, avrebbe problemi di tossicodipendenza. Alcuni conoscenti della madre Maria, operatrice socio-sanitaria di 51 anni, hanno raccontato che il giovane era tossicodipendente da due anni e spesso aveva comportamenti violenti nei confronti della donna.

Quando i carabinieri lo hanno trovato in casa, con ancora in mano il coltello a serramanico sporco di sangue, il ragazzo vaneggiava e quando è stato caricato sulle gazzelle ha urlato “Uccidetemi!“. I carabinieri stanno interrogando nella caserma di via Morgari il fratello e il padre dell’aggressore. A dare l’allarme è stato il fratello di 24 anni. Non riuscendo a contattare la madre era andato a casa: ma prima di entrare aveva visto la donna riversa a terra in una pozza di sangue e per paura aveva aspettato l’arrivo dei carabinieri.