Io non vengo a dettare la linea, ma vengo a salutare i parlamentari e a rassicurarli, perché sono depressi visto che ormai non prendete nemmeno in considerazione le loro proposte“. Lo dice Beppe Grillo ai cronisti, intrattenendosi con loro nel bar dei dipendenti del Senato dopo aver pranzato nel ristorante di Palazzo Madama. “Siete a un bivio della democrazia. Il Paese – dice il leader del M5S – è a un bivio, ci stiamo giocando la democrazia di questo Paese e la gente non ha la percezione di quello che sta succedendo”. Grillo, dopo aver assistito al dibattito in Aula di Palazzo Madama sulle riforme Costituzionali (video), aver partecipato alla riunione dei senatori 5 Stelle e pranzato al ristorante del Senato, si rivolge direttamente ai giornalisti: “In questo momento storico, i giornalisti sono responsabili di quello che sta succedendo e mi piacerebbe che voi foste, una volta nella vita, allineati in una posizione per scardinare il potere subdolo, fatto di menzogne“. Alla domanda poi di un giornalista che gli chiede cosa ne pensa della crisi che sta vivendo L’Unità (lo storico quotidiano del Pci a rischio fallimento e chiusura se non arriverà e non verrà accettata l’offerta di un compratore entro il 30 luglio, ndr) Grillo risponde: “Io sono contento se c’è un giornale che fa informazione e si sovvenziona con i propri elettori, mentre non voglio continuare a pagare con le mie tasse una parte dello stipendio dei giornalisti e finanziare un giornale che fa i danni a questo Paese. Del resto – prosegue – è libero mercato: se vendi, vendi. Se non vendi, chiudi”   di Manolo Lanaro