Pelè primo, Maradona secondo, Ronaldo terzo. Poi altri mostri sacri della storia del calcio nella top ten, in cui però non compare nessun italiano nonostante le quattro coppe conquistate dagli azzurri. Fa discutere la classifica stilata dal giornale francese l’Equipe, che ha messo in fila i 100 migliori giocatori di sempre ai mondiali. Sistemati ‘o Rey, el Pibe de Oro e il Fenomeno sui primi tre gradini del podio, la testata d’Oltralpe snobba gli italiani: il primo azzurro è Meazza, solo tredicesimo, seguito da Paolo Rossi, diciassettesimo. Totalmente dimenticati, invece, campioni del calibro di Scirea e Tardelli.

Sono tanti effettivamente i giocatori che hanno segnato in maniera indelebile la Coppa del Mondo, come ricorda la carrellata di campioni completa la Top 10: Beckenbauer, Zidane, Garrincha, Gerd Mueller, Cruyff, Mattaheus e Jairzinho. Gli italiani in graduatoria sono Zoff (19esimo), Buffon (48esimo), Piola (61esimo), Paolo Maldini (69esimo), Roberto Baggio (71esimo), Baresi (78esimo), Facchetti (82esimo), Bergomi (85esimo), Materazzi (95esimo), Riva (98esimo) e Cannavaro (99esimo). Di campioni azzurri ne mancano tanti, ma anche alcuni giocatori stranieri sono inseriti in discutibili posizioni: Platini è fuori dai primi 10, mentre Messi è addirittura sul gradino numero 65. Una cosa è certa: domani sera al Maracanà la Pulce avrà a disposizione 90 minuti per fare un potenziale balzo in avanti in questa classifica. Che come tante altre non riesce a metter d’accordo nessuno.