“Per noi l’inserimento nella legge ettettorale delle preferenze è fondamentale. Non so quale sarà il punto d’incontro, noi non abbiamo la responsabilità di decidere e faremo delle osservazioni all’Italicum che verranno portate ad un tavolo. Vedremo le risposte che ci daranno, dopodiché passeremo dalla rete e potrebbe anche passare qualcosa che non ci aspettiamo, ma noi non decidiamo da soli”. Così Danilo Toninelli, deputato del M5S, commenta l’incontro tra il Pd e il M5S sulla legge elettorale in sala stampa a Montecitorio. “Il prossimo incontro – aggiunge – è importante perché rappresenta la svolta dell’approfondimento e dei contenuti, oggi l’analisi è stata superficiale, ma molto positiva perché ha dato legittimazione a un lavoro fatto da decine di migliaia di persone che si è trasformato in questo progetto di legge chiamata Democratellum“. Grillo? “L’abbiamo incontrato lunedì a Roma e abbiamo concordato con lui che non avrebbe partecipato. Dopo l’incontro – aggiunge – mi ha chiamato, è stato molto piacevole, è stato soddisfatto dell’incontro”. A commentare l’incontro è anche il capogruppo alla Camera, Roberto Speranza: “Oggi c’è stato un incontro positivo. Hanno scelto di smetterla con la salita sui tetti e con gli insulti quotidiani alle istituzioni e hanno deciso di iniziare a ragionare per il futuro del Paese”  di Manolo Lanaro