“La prima è andata”. Gli studenti dell’istituto professionale Confalonieri e del Liceo Artistico De Chirico di Roma telefonano ai genitori al termine della prima prova degli esami di maturità.  “Dopo quattro ore ti si incrociano gli occhi ma è andata bene”, commenta un ragazzo. La difficoltà maggiore è stata quella di “elaborare le idee sapendo che ci sono persone che ti giudicano“. Il timore verte soprattutto sui commissari esterni: “E’ tutto un dubbio”, aggiunge una studentessa. Le tracce elaborate dal ministero dell’Istruzione non sono state molto apprezzate dai ragazzi: “Non è uscita la traccia sui social network come ci aspettavamo e la cosa ci ha deluso”, dice una ragazza. Gli studenti hanno optato soprattutto per il tema socio economico, per il saggio breve e per la traccia sulle nuove tecnologie. La tensione ora si sposta sui prossimi giorni: “La prova finale – spiega uno studente – sarà quella face to face con la commissione