Dall’assemblea del Partito democratico, il segretario Matteo Renzi tira le somme dopo le polemiche per l’autosospensione dei 14 senatori per l’’affaire Corradino Mineo, fortemente critico verso il progetto di riforma costituzionale e per questo sospeso dalla prima commissione di Palazzo Madama: “Sono la precondizione per mettere in moto la speranza dell’Italia”. Sul senatore ribelle: “Non mandiamo via nessuno, ma non possiamo permetytere a qualcuno di ricattare la posizione del Pd”  di Annalisa Ausilio