“Non ne possiamo più di alzarci alla mattina e scoprire che la settimana prima è stato fatto qualcosa di sbagliato. Quello che bisogna fare è massacrare moralmente le persone che lo fanno, isolarle e farle sentire dei vermi“. Fabrizio Barca, a margine della tavola rotonda “Italia fra innovazione e declino” organizzata dal Dipartimento di Economia e Finanza dell’Università Cattolica di Milano, interviene sull’ultima inchiesta che sta scuotendo la politica. “La corruzione – ha aggiunto – è doppiamente dannosa in Italia. Da un lato si segnalano dei comportamenti impropri dall’alto e in più si fanno delle fregnacce sul piano economico e sociale, la corruzione non è che serve per fare cose giuste ma serve per fare cose sbagliate”  di Alessandro Madron