Falsi incidenti stradali e relative truffe. Per questo il Comando provinciale di Catanzaro della Guardia di finanza sta eseguendo un’operazione contro una organizzazione accusata di avere attuato una truffa per oltre cinque milioni di euro ai danni di agenzie di assicurazione. Venti le persone arrestate – 16 delle quali in carcere – e 156 quelle denunciate. In manette anche due avvocati di Catanzaro. I finanzieri hanno anche sequestrato beni per due milioni di euro. La truffa, secondo gli investigatori, è stata attuata ai danni, oltre che delle agenzie di assicurazione, del Fondo di garanzia delle vittime della strada.

Gli arresti sono stati fatti dalla Guardia di finanza in esecuzione di ordinanze di custodia cautelare emesse dal Gip su richiesta della Procura della Repubblica di Catanzaro. Il reato contestato è l’associazione per delinquere finalizzata alla truffa

L’importo della truffa, secondo quanto è emerso dalle indagini, è di cinque milioni di euro in un arco di tempo compreso tra il 2009 ed il 2012. La gran parte delle persone denunciate sono quelle che avrebbero ottenuto gli indennizzi sulla base dei falsi incidenti versando una parte delle somme ricevute agli organizzatori della truffa. Tra i beni sequestrati ci sono numerosi immobili, per un importo di oltre settecento mila euro.