La Dia di Reggio Calabria ha arrestato a Roma l’ex ministro Claudio Scajola e, insieme con lui personaggi legati al noto imprenditore reggino ed ex parlamentare del Pdl Amedeo Matacena, pure colpito da un provvedimento restrittivo con la moglie Chiara Rizzo e la madre Raffaella De Carolis. Seicento chilometri più a Nord, un altro terremoto giudiziario ha sconvolto Milano: il direttore Pianificazione e Acquisti di Expo 2015 spa e general manager Constructions del grande progetto milanese, Angelo Paris, è stato arrestato dal giudice delle indagini preliminari Fabio Antezza in un’inchiesta per i reati contro la pubblica amministrazione. Insieme a Paris sono stati arrestati anche l’ex senatore di Forza Italia Luigi Grillo come intermediario di presunte irregolarità in appalti di Infrastrutture Lombarde, e due protagonisti della prima stagione di Mani Pulite: l’allora segretario amministrativo della dc milanese Gianstefano Frigerio e l’ex funzionario del Pci-Pds Primo Greganti. Se sia una nuova Tangentopoli, nata all’ombra di Expo 2015, è presto per dirlo. Di certo c’è che i protagonisti della storia arrivano da quello che sembrava il passato remoto. Di questo e dell’inchiesta di Reggio Calabria ne abbiamo parlato dagli studi del FattoTv. In studio: Peter Gomez (direttore de ilfattoquotidiano.it), Mario Portanova (ilfattoquotidiano.it) e Ferruccio Sansa (responsabile de il Fatto del lunedì). Conduce Lorenzo Galeazzi (ilfattoquotidiano.it). Potete interagire inviando commenti e domande al sito e tramite i social network. Per Twitter gli hashtag sono: #FattoTv #laretata