Una nuova giornata di sciopero dei trasporti è in programma per mercoledì 19 marzo. Le organizzazioni sindacali FILT-CGIL, FIT-CISL, UILTRASPORTI, UGL FNA e FAISA-CISAL hanno proclamato un’agitazione di 24 ore in tutta italia, che prevede modalità diverse città per città con il rispetto delle fasce di garanzia.

Milano
Lo sciopero dei mezzi Atm è previsto dalle 8,45 alle 15 e dalle 18 al termine del servizio.

Roma
Agitazione Atac e Roma Tpl rispettivamente di 24 ore e 4 ore. Servizio garantito da inizio servizio alle ore 8.30 e dalle 17 alle 20. Tra le 8.30 e le 17 e dalle 20 a fine servizio, sono a rischio le corse di autobus, tram, filobus, metropolitane e ferrovie Roma-Lido, Termini-Giardinetti e Roma-Viterbo. Inoltre, nella notte tra martedì 18 e mercoledì 19 marzo, sono a rischio le corse delle linee notturne da N1 a N27.

Torino
Il servizio urbano e suburbano dei mezzi GTT è garantito secondo queste modalità:
– metropolitana dalle 6 alle 9 e dalle 12 alle 15
– autolinee extraurbane: da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle 17.30
– sfm1 Pont-Rivarolo-Chieri (ferrovia Canavesana) e sfmA Torino-Aeroporto-Ceres: da inizio servizio alle 8 e dalle 14.30 alle ore 17.30

Genova
Il servizio AMT sarà garantito dalle 6 alle 9 e dalle 17.30 alle 20.30. Sulla Ferrovia Genova – Casella, la fascia di garanzia sarà dalle 6.30 alle 9.30 e dalle 17.30 alle 20.30

Napoli
I servizi minimi ANM saranno garantiti secondo le seguenti modalità:
– linee bus: dalle 5.30 alle 8.30 e dalle 17 alle 20.
– linea1: ultima corsa con partenza da Piscinola alle ore 9.12, da Garibaldi alle ore 9.20. Il servizio riprende nel pomeriggio con prima corsa da Piscinola alle ore 17.12 e da Garibaldi alle ore 17.52. Il servizio termina con ultima corsa da Piscinola alle 19.44, da Garibaldi alle 19.52.
– funicolari Centrale, Chiaia, Montesanto e Mergellina: ultima corsa del mattino alle 9.20. Il servizio riprende alle 17 e termina con ultima corsa alle ore 19.50