“Posticipare di 12 mesi l’entrata in vigore della legge elettorale”, è ciò che chiede Pino Pisicchio, Capogruppo del Gruppo Misto a Montecitorio e deputato del Centro democratico. Ma non ditegli che è un favore a Silvio Berlusconi in modo che risolva i suoi guai giudiziari prima di lanciarsi nell’ennesima campagna elettorale, come accusa il Pd Alfredo D’Attorre: “Non è vero. Il punto è che l’Italicum così non va. Se ci sono due maggioranze si rischia di avere due opposizioni. Io sostengo il governo, ma sono opposizione a questa legge elettorale”  di Manolo Lanaro