Rubricato l’ultimo Consiglio dei ministri, il premier Enrico Letta è salito al Quirinale e ha rassegnato le dimissioni al presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Si parte con le consultazioni per formare il nuovo governo. Il capo dello Stato, salvo colpi di scena, conferirà l’incarico di presidente del Consiglio a Matteo Renzi, segretario del Pd. Antonio Padellaro scrive oggi nel suo editoriale sul Fatto Quotidiano (‘La Giraffa di Copenhagen’): “Dicono i bene informati che l’intenzione del nuovo premier è quella di durare il tempo necessario per l’approvazione della legge elettorale e poi andare rapidamente alle urne (si parla del prossimo ottobre). Auguri, anche perché Renzi rischia di finire sulla graticola a maggio se alle Europee il Pd dovesse stentare. Va bene una vita spericolata, ma stia attento a non fare lui stesso la fine della giraffa danese. E, soprattutto, a non farla fare agli italiani”. Il direttore de ilfattoquotidiano.it Peter Gomez e il direttore del Fatto Padellaro saranno dalle 16,30 in diretta streaming al FattoTv. In studio anche Stefano Feltri (Il Fatto Quotidiano). Potete interagire inviando commenti e domande al sito e via Twitter. Gli hashatg sono: #FattoTv #Renzi #ColleTime