Una bomba a mano fabbricata nell’ex Jugoslavia, ma ancora in buono stato e completa di spoletta, è stata trovata in un sacchetto appeso all’ingresso degli uffici di Equitalia, a Chivasso (Torino). L’ordigno è stato rimosso dagli artificieri del comando provinciale di Torino dei Carabinieri. 

L’ordigno era in un involucro in nylon imbustato a sua volta in un sacchetto in carta verde, dal quale fuoriuscivano cavi elettrici. A dare l’allarme sono stati gli impiegati di Equitalia dell’agenzia di Chivasso, in via Aldo Moro 47. Nel pacchetto c’era un contenitore di plastica con delle cifre riconducibili all’Est Europa e dentro è stata trovata la bomba a mano, modello M75.