Il programma di Rai3 condotto da Riccardo Iacona torna in onda lunedì 6 gennaio (ore 21,05) con ‘Morti di Stato’.  Un racconto durissimo firmato da Iacona e da Giulia Bosetti, per chi ci ha lavorato e sicuramente, anche per i telespettatori. La puntata è tutta dedicata agli abusi che lo Stato nelle sue varie articolazioni infligge a cittadini inermi. Tra questi anche il caso dell’uccisione di Riccardo Rasman, il trentenne triestino disabile psichico, immobilizzato, picchiato e asfissiato da tre poliziotti che la sera del 27 settembre 2006 sfondarono la porta del suo appartamento in un condominio popolare poiché, secondo i vicini, aveva tirato petardi dalla finestra. Quei tre agenti – Mauro Miraz, Maurizio Mis e Giuseppe De Biasi – sono stati condannati in via definitiva nel dicembre 2011 a sei mesi per omicidio colposo. Per il giudice non potevano non sapere che legare un uomo mani e piedi usando del filo di ferro, e poi ripetutamente schiacciare il torace per immobilizzarlo può avere conseguenze mortali. Ecco una clip inedita