Apparizione a sorpresa del vicepresidente di Casapound Simone Di Stefano durante la presentazione a Roma del nuovo movimento politico anti-europeista “Io cambio”, guidato dall’ex presidente della Lega Nord Angelo Alessandri. Il vice dei fascisti del terzo millennio è stato chiamato sul palco per mostrare la bandiera europea strappata nei giorni scorsi dalla sede Ue di Roma: “Dite a Bruxelles che se le cose non cambiano questa bandiera gliela ricacceremo in gola”, ha scandito il leader di Casapound suscitando gli applausi della platea   di Andrea Palladino