Mentre la rincorsa per mettere in piedi i padiglioni di Expo e realizzare le infrastrutture per raggiungerli va avanti, a Milano si inizia a discutere del dopo Expo. Cosa sorgerà nei 105 gli ettari di terreno lasciati liberi dall’Esposizione universale dopo il 2015? Arexpo, società partecipata che gestisce l’area, ha presentato le linee guida del Masterplan post-Expo. Il presidente di Regione Lombardia Roberto Maroni caldeggia la proposta del Milan che vorrebbe realizzare uno stadio di proprietà: “Il nuovo stadio (che occuperebbe 12 ettari, ndr) è quasi realtà”. Salvo poi essere smentito dal presidente di Arexpo e dal sindaco di Milano Giuliano Pisapia: “Serve un bando pubblico” di Francesca Martelli