Polemica rovente per la frase del procuratore di Milano Edmondo Bruti Liberati, che, durante il suo intervento al convegno dell’Anm, ha fatto un riferimento implicito a Silvio Berlusconi. Rivolgendosi, infatti, al giurista francese Antoine Garapon, che pochi minuti prima aveva stigmatizzato gli atteggiamenti anti istituzionali di Sarkozy, ha osservato ironicamente: “Una volta tanto possiamo fare gli sciovinisti coi francesi. L’ex presidente Sarkozy, quanto ad atteggiamenti anti istituzionali, ne ha da fare di strada, perché noi siamo andati molto, ma molto avanti. Possiamo dare qualche lezione“. Piccata la reazione del presidente della commissione Giustizia del Senato Francesco Nitto Palma, presente anch’egli al congresso dell’Anm: “C’è un problema: presso la procura di Milano pende un’indagine molto delicata nei confronti di quel soggetto a cui Bruti Liberati si riferiva”. E dopo il convegno l’esponente del Pdl ha annunciato l’apertura di un vero e proprio caso politico per le parole di Bruti Liberati e ha rincarato: “Se c’è la necessità di rasserenare il clima tra la politica e la magistratura, ci si rende conto che dichiarazioni di questo genere non giovano alla tranquillità e al rasserenamento del clima?