“Io ero un “falco” di Berlusconi, ma lo difendevo con argomenti. Non starnazzavo, come altri “falchi” come la Santanchè, Capezzone e talvolta Brunetta, che sembrano più cornacchie”. E’ l’accusa lanciata da Giorgio Stracquadanio, ospite di Alessandro Milan nel suo talk show di approfondimento “Funamboli”, in onda ogni lunedì sera su 7Gold. “Io sento che chi difende ora animosamente Berlusconi” – continua – “ha argomenti deboli e non convincenti. E’ vero, non è elegante dire che una donna starnazza. Ma neanche la Santanchè quando si esprime è elegante