Entro fine ottobre si arriverà al voto in aula sulla decadenza da senatore di Silvio Berlusconi? Il presidente del Senato Pietro Grasso (Pd) non si sbilancia: “Ci saranno i tempi giusti per poter
 andare in aula, ma ancora c’è parecchio cammino da fare in 
giunta – risponde -. Penso che il problema delle 
date sia secondario, il problema è andare avanti nelle procedure, secondo i tempi e le norme”. Eppure il dibattito sull’applicazione della legge Severino al Cavaliere dopo la sua condanna definitiva per frode fiscale distoglie l’attenzione da altre urgente. E’ davvero così secondaria la questione delle date?
”Io penso che i problemi del Paese sono anche di altro 
genere – ammette Grasso -. Forse ci dobbiamo occupare anche di quelli”. Innanzitutto c’è da affrontare la crisi economica: “Anche l’instabilità, 
l’incertezza e l’agonia possono essere disastrose”, sostiene il presidente del Senato, che però nega la possibilità che un nuovo governo sostituisca quello attuale: “L’ipotesi di un Letta bis nemmeno mi sfiora” di Luigi Franco