Stop alla corrida finanziata con i fondi europei. “Ogni anno 130 milioni di euro vengono destinati, attraverso programmi di politiche agricole, a questa pratica atroce”, dice Walter Caporale presidente degli Animalisti Italiani in presidio a Roma per lanciare un appello agli eurodeputati italiani. “Chiediamo ai nostri politici a Bruxelles di dire basta a questa assurda sovvenzione – spiega Enrico Rizzi Coordinatore Animalisti Italiani – anche perché senza questo finanziamento la corrida smetterebbe di esistere. I dati parlano chiaro: il 74% degli spagnoli sono contrari a qualsiasi spettacolo di tauromachia”  di Annalisa Ausilio