Flash mob fuori dalla Camera da parte dei Deputati del M5S dopo che il Parlamento ha bocciato la mozione dei 5 Stelle a firma del deputato Emanule Cozzolino che intendeva sospenderà la rata del mese di luglio di novantuno milioni di euro di rimborso elettorale: “Si sono voluti tenere il malloppo, in campagne elettorale sparano solo balle” afferma Alessandro Di Battista. I Deputati che hanno sventolato fotocopie di banconote da cinquecento euro:: “Questo è un furto, perché c’è già stato un referendum”. Per il capogruppo dei Deputati del M5S, Riccardo Nuti: “Se c’è in discussione una nuova legge che si chiama ‘abolizione del finanziamento pubblico’ non si capisce perché erogare la rata di luglio”. Per Emanuele Cozzolino, primo firmatario della mozione “anti-rimborso elettorale”: “Era un segno importante in un momento in cui tutti gli italiani stringono la cinghia”  di Manolo Lanaro