Italia alla prova dei mercati dopo la decisione di Standard & Poor’s, che ha tagliato il rating del Paese da BBB+ a BBB, e del Fondo monetario internazionale, che ha rivisto al ribasso le stime sull’andamento del Pil italiano per il 2013. Piazza Affari ha proseguito in rosso tutta la giornata per poi chiudere a -0,67%, mentre lo spread tra Btp italiani e Bund tedeschi a 10 anni è salito a 284 punti, in rialzo da quando ieri aveva chiuso a quota 275, avvicinandosi alla cosiddetta “soglia Monti” (287 punti), indicata dall’ex premier come obiettivo del suo mandato. In calo anche le altre principali Borse europee.

Il Tesoro italiano, intanto, ha collocato tutti i 7 miliardi di euro di Bot a 1 anno, ma il tasso torna sopra l’1%. Il rendimento medio è salito all’1%, dallo 0,96% dell’asta di giugno. Migliora la domanda con il rapporto di copertura salito a 1,56 da 1,49 precedente. Assegnati anche Bot flessibili a 160 giorni per 2,5 miliardi di euro, centrando il target massimo, con un rendimento medio dello 0,599%.