C’è un bel numero di parlamentari idioti, ne basterebbero solo cinquanta buoni, pagati in base a quel che il mercato chiede”. Sono le parole pronunciate da Flavio Briatore ai microfoni de “La Zanzara”, su Radio24. “Questi deputati che abbiamo” – accusa – “sono una roba incivile. Dovrebbero buttarli fuori tutti. E’ una vergogna che manteniamo degli idioti così. E’ una roba aberrante”. E rincara: “In Parlamento ci sono novecento persone che dell’Italia non importa assolutamente niente, credo che ci sia un 2-3% di parlamentari perbene che lavorano per il Paese. Gli altri” – continua – “sono lì per mantenere i loro 14mila euro al mese ed è gente che sul mercato ne vale 1000”. L’imprenditore poi attacca i vertici del Pd, che, come Bersani, hanno duramente criticato il suo endorsement per Matteo Renzi: “Questa gente qui è fuori dal mondo. Questi invece di litigare tra di loro, dovrebbero pensare al Paese. Se Bersani andasse sul mercato” – prosegue – “non saprei quale sarebbe il suo valore. E’ indecifrabile, non so davvero chi potrebbe assumerlo”. Altrettanto caustica l’opinione su Walter Veltroni: “Basta vedere cosa ha fatto nella sua vita, per esempio quando gestiva l’Unità. È tutta gente ‘fantastica’, che ha messo il Paese in ginocchio”. E aggiunge: “E’ gente con la puzza sotto il naso, non si rendono conto della situazione in cui siamo, parlano solo di aria fritta“. Briatore poi parla della sua amicizia con Berlusconi e lancia una frecciata contro Beppe Grillo: “Non solo io, ma credo che tutti siano delusi da lui. Ci aveva dato un po’ a tutti una speranza e invece il suo Movimento 5 Stelle si è dimostrato come tutti gli altri, forse anche peggio”. E osserva: “Mi sembrano una roba da manicomio tutte queste polemiche sulle diarie e sui buoni pasto. Bisognerebbe spiegare a Grillo che la campagna elettorale è finita. Continua a parlare nelle piazze quasi sempre vuotedi Gisella Ruccia