‘L’Esercito di Silvio’ è necessario per proteggere Silvio Berlusconi, perchè la Polizia ha paura di finire sotto processo“. Così interviene a “La Zanzara”, su Radio24, Alessandro Bertoldi, commissario provinciale del Pdl altoatesino e ideatore, assieme a Simone Furlan, dell’“Esercito di Silvio”, sito nato per arruolare i “soldati” del Cavaliere. Il diciannovenne militante del Pdl smentisce in parte le dichiarazioni violente di Diego Volpe Pasini, ma precisa: “La Polizia fa quel che può, anzi è in seria difficoltà ad intervenire. Ha paura, perchè, quando ci sono dei processi dove viene accusata di avere aggredito o di aver abusato del proprio potere, si sa una parte della magistratura a chi dà ragione“. Il “pupillo” di Michaela Biancofiore, come da più parti è stato definito, viene incalzato dalle domande dei conduttori Giuseppe Cruciani e David Parenzo, contro il quale alla fine sbotta: “Non voglio più sentirlo, si può abbassare Parenzo? La sua voce mi innervosisce. Tempo fa non mi ha neppure pagato una cena”. Riguardo al suo attacco a Roberto Saviano, Bertoldi nega di aver invocato la revoca della sua scorta, ma sottolinea: “Ho contestato il fatto che Saviano non riconosce in tutto e per tutto i meriti delle forze dell’ordine. Lui ha detto che le forze dell’ordine al nord negano l’esistenza della mafia e della droga, pur arrestando mafiosi e spacciatori”. Nel finale del video, è proposto un estratto dell’intervento di Roberto Saviano al Festival Dell’Economia di Trento