“La contestazione di Brescia è politica e Sel ha già risposto. Io non rappresento Sel”. Da Napoli, dove tra l’altro ha visitato Città della Scienza, il presidente della Camera Laura Boldrini risponde a chi tra le file del Pdl ieri chiedeva una sua condanna per le contestazioni durante la manifestazione di Brescia di sabato scorso. “Quanto agli insulti sessisti verso le deputate – ha proseguito la Boldrini – io non ne ero al corrente perché non si evincevano dalle cronache giornalistiche, ma se ci sono stati è ovvio che vanno condannati. Esprimo tutta la mia solidarietà alle donne che hanno ricevuto insulti in quanto donne e questo non ha colore politico”. “Chi strumentalizza – ha poi detto riferendosi alle dichiarazioni di Sallusti – lo fa in modo pretestuoso perché io questa sfida culturale l’ho già lanciata e credo che sia chiaro a tutti. Se poi qualcuno vuole, ogni volta che succede un evento del genere, rilanciare la polemica secondo me non ha altro da fare”. Ma sulla presenza alla manifestazione del ministro degli Interni Angelino Alfano (Pdl), il Presidente della Camera non ha voluto rispondere  di Andrea Postiglione