“Loro mangiano e Roma sanguina, senza risorse, senza sanità pubblica”. Era questa la scritta con cui alcuni manifestanti hanno contestato Renata Polverini, ex governatore del Lazio e ora deputato del Pdl, mentre era a cena in un ristorante a Roma. Alla protesta ha partecipato un gruppo di persone, la maggior parte giovani, che è entrato nel locale come dimostra il video postato su Youtube dagli stessi contestatori (sotto)

Polverini era a tavola con una decina di persone, tra cui il candidato del Pdl alle comunali Enrico Folgori. “Voi che senza ritegno magnate – ha urlato una donna dal gruppo entrato nel ristorante -, vedo che siete in carne, siete in forma. Anche domenica una straordinaria Marcia per la Vita con i vostri amici di Forza nuova e Militia Christi, voi, lei in particolare che la vita l’avete strozzata, tagliando la sanità della regione Lazio, vi dovete vergognare”. L’ex governatore ha provato a replicare, ma ha subito rinunciato ed è rimasta seduta. I contestatori hanno urlato “fascisti infami, bastardi”, poi intonato il coro “Vergogna, vergogna”. Infine sono stati convinti ad allontanarsi dal personale del locale e da alcune persone al seguito di Polverini. 

A esprimere solidarietà nei confronti del neodeputato, oltre ai compagni di partito tra cui Renato Brunetta e Mara Carfagna, interviene il presidente della regione Lazio, Nicola Zingaretti. ”Voglio esprimere la mia solidarietà a Renata Polverini, Adriano Palozzi e Enrico Folgori per l’aggressione verbale che hanno subito la scorsa sera a Roma. Simili episodi – ha detto – non possono essere tollerati e vanno condannati sempre in maniera chiara e decisa”.