Il senatore laziale Marino Mastrangeli sarebbe colpevole di aver violato lo statuto del movimento con la sua partecipazione ad un programma di Barbara D’Urso su Canale5. “Io non ho violato niente”, respinge lui. E chiede un referendum tra gli iscritti.