“Se le intese, gli accordi e i dialoghi che sono in corso in queste ore sul futuro Presidente della Repubblica costituiscono la prova d’orchestra di un governissimo allora esprimiamo la nostra radicale contrarietà”. Lo dice Nichi Vendola ai cronisti in sala stampa a Montecitorio. “Siamo a un punto decisivo – dice Vendola – dobbiamo cogliere il terreno avanzato che ci offre M5S. Per il leader di SEL la rosa d i nomi fatta da Grillo è “una importante base di dialogo, nella quale sono rappresentate tutte le sfumature della sinistra”  di Manolo Lanaro