Per i NoTav il cantiere dell’alta velocità a Chiomonte (Torino) è fermo: “Lavorano solo quando ci siamo qui noi – spiegano – vengo qui tutti i giorni e operai e polizia si attivano solo dopo avermi vista”. Lft dichiara però di aver scavato già oltre 50 metri del tunnel esplorativo della Maddalena. I valsusini, dopo il lungo inverno che rendeva difficoltoso l’accesso alle zone nelle vicinanze del cantiere, si preparano per “una nuova estate di lotta”. “Abbiamo sempre combattuto e continueremo a farlo – spiega uno di loro – anche se loro sono armati fino ai denti e noi qui senza nulla”. La passeggiata si è conclusa con la solita battitura delle reti, ma senza scontri e tensioni, solo qualche slogan lanciato contro le forze dell’ordine   di Cosimo Caridi