Alcuni degli eletti alla Camera dei Deputati nel Lazio del Movimento 5 stelle entrano per la prima volta a Montecitorio. Alle 9 in punto i neo-deputati a 5 stelle si presentano in 5 a piazza del Parlamento. Una di loro, Carla Ruocco, entra dalla porta principale di piazza Monte Citorio, le viene indicata l’entrata per registrarsi, quella sul retro. Sono gli unici deputati a farsi vivi a Montecitiorio, onorevoli di altri partiti non si vedono. Ai microfoni de ilfattoquotidiano.it dichiarano: “E’ stato come in primo giorno di scuola”. Non hanno molta voglia di parlare: “Parleremo il giorno dell’insediamento” dice Roberta Lombardi. “E’ stata una bella sensazione, come a scuola, non abbiamo ancora ritirato i pass, qualcosa ci hanno spiegato” dice ridendo Stefano Vignaroli. Qualche funzionario vi ha spiegato di quali privilegi dovreste beneficiare? “Non abbiamo parlato con i funzionari” ribatte Marta Grande. Avete chiesto dei regolamenti parlamentari? “Sì, è normale, da cittadini – dichiara Alessandro Di Battista – ci dobbiamo informare al massimo perché è una responsabilità, però non crediate che sia così complesso, se c’è riuscito Gasparri ci può riuscire chiunque”. “Pensiamo a lavorare, ma tanto, noi saremo sempre presenti” affermano  di Manolo Lanaro