Qualche mese fa un parrucchiere di Varese si è messo in mutande per protestare contro uno Stato incapace di prestare attenzione ai suoi cittadini più deboli ed indifesi. Ha fondato il movimento “Popolo Sovrano”, che si propone di rappresentare tutti i tartassati d’Italia, dagli sfruttati, ai disoccupati e i precari, raccogliendo oltre centomila adesioni da tutto il Paese. Il 4 febbraio è sceso in piazza con un manipolo di accoliti, davanti al municipio di Varese, dove è tornato a chiedere meno tasse e una politica più attenta  di Alessandro Madron