Va in scena venerdì 1 febbraio alle 20 e domenica 3 febbraio ore 15,30 Le Nozze di Figaro di Mozart, opera presentata a Modena in un nuovo allestimento realizzato in coproduzione con la Fondazione Teatri di Piacenza, dov’è stata rappresentata con successo il 16, 18 e 20 dicembre 2012, e con il Baltimore Opera Theatre (USA). Motivo di grande interesse per questa produzione lirica è la partecipazione dei cantanti perfezionatisi al CUBEC Accademia di Belcanto Mirella Freni di Modena che costituiranno gran parte del cast e che hanno preparato il ruolo in un lungo training realizzato in accordo fra la scuola e il Teatro Comunale. Prosegue infatti con questa produzione e quella del successivo Barbiere di Siviglia un progetto del Teatro Comunale intrapreso la scorsa stagione con La bohème, nato per dare meritato spazio a giovani, affermati musicisti formati nelle migliori istituzioni italiane.

Firmano lo spettacolo la regista Rosetta Cucchi e lo scenografo Tiziano Santi, già autori della Traviata andata in scena a Modena la scorsa stagione. La direzione musicale è affidata a Aldo Sisillo, anche direttore del Teatro Comunale, alla guida qui dell’Orchestra Regionale dell’Emilia-Romagna e del Coro del Teatro Municipale di Piacenza preparato da Corrado Casati.

La parte di Figaro sarà interpretata da Simone Alberghini, baritono bolognese che vanta una carriera nei più importanti teatri sia in Europa sia in America, sotto la guida di direttori come Chailly, Jurowski, Zubin Mehta e Riccardo Muti, e una vasta esperienza del repertorio mozartiano. Il resto del cast, salvo il Cherubino di Annalisa Stroppa e la Marcellina di Barbara Aldegheri, sono tutti allievi di Mirella Freni.

Il baritono moldavo Valeriu Caradja sarà dunque il Conte di Almaviva, il soprano sudafricano Nozuko Shaun Teto la Contessa, il soprano armeno Ruzan Mantashyan Susanna, il baritono giapponese Fumitoshi Miyamoto Don Bartolo, il tenore genovese Matteo Lippi Don Basilio e Don Curzio, il soprano Sara De Matteis, di Carpi, Barbarina e il baritono brasiliano Felipe Oliveira Antonio. Un contesto fortemente internazionale che nasce dall’interesse che la scuola modenese diMirella Freni riscuote in tutto il mondo, da dieci anni, ricevendo quasi trecento richieste all’anno e accogliendo un gruppo altamente selezionato di circa una decina di studenti.

Mozart si deve cantare da giovani, perché è un’imprescindibile palestra sul piano della tecnica” ha affermato Mirella Freni, interprete mozartiana d’eccezione, specie nella prima parte di una straordinaria carriera che l’ha vista cantare nelle Nozze di Figaro sia le parti di Susanna che della Contessa, diretta fra altri da Karl Böhm, Herbert von Karajan, Colin Davis e Claudio Abbado, nonché interprete lirica accanto a Luciano Pavarotti.

Più del 70% degli allievi diplomati al CUBEC Accademia di Belcanto Mirella Freni ha intrapreso la carriera di cantante lirico cantando in tutti i teatri dell’Emilia Romagna e nei più importanti teatri italiani e internazionali: Teatro La Scala di Milano, Teatro dell’Opera di Roma, Metropolitan Opera House di New York, Covent Garden di Londra, Opera di Vienna, Festival di Salisburgo; Opera di Los Angeles, Gran Teatre del Liceu di Barcellona, New National Theater di Tokyo, Opera di Pechino, Opera di Sydney e tanti altri. Valeriu Caradja ha da poco vinto il concorso Francesc Viñas di Barcellona, uno dei riconoscimenti per cantanti lirici più prestigiosi al mondo.