Ricercato in tutta Europa. La procura generale di Torino ha diramato il mandato di cattura europeo per Fabrizio Corona. Il titolare dell’agenzia fotografica dei paparazzi è stato condannato in Cassazione a 5 anni lo scorso 18 gennaio per estorsione aggravata ai danni dell’ex calciatore della Juventus David Trezeguet. Da allora ha fatto perdere le sue tracce ed è ufficialmente latitante. Era scomparso già alle 11.30 del 18 dicembre, alcune ore prima della pronuncia: gli agenti del commissariato di Milano che lo stavano sorvegliando lo hanno perso di vista dopo che è entrato in una palestra. E’ probabile che si sia allontanato da un ingresso secondario. Delle ricerche si occupano la squadra mobile di Milano e l’Interpol. La famiglia gli ha rivolto un appello perché si consegni. Inoltre il tribunale di sorveglianza di Milano ha sospeso il regime di affidamento in prova, in cui Corona si trovava per una condanna precedente. La sospensione è stata disposta in conseguenza alla sua fuga e adesso potrebbe trasformarsi, dopo un apposito procedimento giudiziario, in un nuovo periodo di detenzione da cumulare a quello di 5 anni deciso dalla Cassazione, arrivando così a 7 anni, 10 mesi e 17 giorni. Non è chiaro, al momento, se a questo cumulo di pene siano da sottrarre i mesi già trascorsi in affidamento in prova.

L’ultima bravata appare apprezzata sui social network, in particolare su Facebook dove ci sono migliaia di utenti che “sostengono” la fuga di Corona. “Quando la tempesta sarà finita, probabilmente non saprai neanche tu come hai fatto ad attraversarla e a uscirne vivo. Anzi, non sarai neanche sicuro se sia finita per davvero. Ma su un punto non c’è dubbio. Ed è che tu, uscito da quel vento, non sarai lo stesso che vi è entrato”. E’ la frase che è stata postata poco prima delle 15 del 20 gennaio citando il giapponese Haruki Murakami. Sono 9000 i “mi piace” e 5500 i commenti e continuano a crescere, anche se non mancano gli insulti e neppure i paragoni con le vicende giudiziarie dei politici.  La frase risulta postata da “vicino a Quarto Oggiaro”, quartiere periferico di Milano, ma tra le informazioni del profilo si precisa che la pagina “è gestita dallo staff di Fabrizio Corona”.