“Nella carta sottoscritta, Italia bene comune, si rivendica ai progressisti il compito di governare e si dice che c’è apertura mentale rispetto a forze moderate, anche civiche che siano contrarie a derive populiste, leghiste, berlusconiane e così via”. Da Napoli, dove ha ricevuto ufficialmente l’appoggio di Nichi Vendola per il secondo turno delle primarie, il segretario del Pd Pierluigi Bersani continua a tenere aperta la porta all’Udc e alle forze moderate per una ipotetica alleanza futura. “Noi sappiamo quel che vogliamo, ci stiamo organizzando – ha proseguito – noi siamo su posizioni chiare, altri no”  di Andrea Postiglione