La showgirl Francesca Cipriani, oggi in aula come teste al processo Ruby Bis a carico di Nicole Minetti, Emilio Fede e Lele Mora, ha confermato un “aiuto di diecimila euro”, ricevuto di recente da Silvio Berlusconi. “Dopo l’avvio di questa farsa”, ha detto la Cipriani fuori dall’aula, “non riesco più a lavorare. E Berlusconi mi ha aiutato”. Un aiuto che secondo lei le avrebbe permesso di continuare con la sua carriera di “comica”. “Perché”, aggiunge, “voglio far ridere l’Italia”. Un talento innato che non poteva sfuggire al Cavaliere: “Mi ha notata proprio per la mia ironia”, ha detto la teste rispondendo al pm Antonio Sangermano. In aula anche Alessandra Sorcinelli, altra assidua delle serate ad Arcore. Nel corso dell’esame la teste ha confermato di aver ricevuto nei primi mesi del 2010 bonifici da Silvio Berlusconi per un valore complessivo di 115mila euro. “Deve aver avuto problemi seri”, ha commentato il presidente del tribunale, innescando le risate dell’aula. Più modestamente, oggi la Sorcinelli percepisce un mensile di duemilacinquecento euro. La stessa cifra ammessa da molte altre testimoni al processo  di Franz Baraggino