Un altro salvataggio al largo delle coste italiane. Sono 17 gli uomini, tutti adulti, di origine pachistana, soccorsi dalle motovedette della Guardia Costiera di Santa Maria di Leuca e Otranto. Si tratta della seconda, difficile, operazione di soccorso, dopo quella davanti alle coste libiche, condotta dalla Guardia Costiera italiana in poche ore, su differenti fronti. Le autorità greche hanno informato il Comando generale della Guarda Costiera italiana di una richiesta di soccorso, giunta via telefono, da una piccola unita’ alla deriva, a circa 25 miglia al largo di Santa Maria di Leuca, in acque di competenza italiana per la ricerca e soccorso in mare.

Un aereo della Guardia Costiera italiana ha individuato la piccola unità, di 5 metri di lunghezza, partita da Patrasso, e ha indirizzato sul punto due motovedette della Guardia Costiera, partite da Santa Maria di Leuca e Otranto. Alle 19.15 la prima motovedetta della Guardia Costiera di Leuca ha raggiunto l’imbarcazione in balia delle onde e ha iniziato le operazioni di soccorso. Le condizioni del mare mosso e l’alto numero di persone stipate sulla piccola unità, hanno reso difficili le operazioni di trasbordo.