Hanno superato quota 5 milioni gli
immigrati regolarmente presenti in Italia, di cui 1,3 milioni
comunitari. La stima, aggiornata alla fine del 2011, è
contenuta nel Dossier Caritas-Migrantes presentato oggi. Numeri che continueranno a crescere, visto che nel 2065 gli stranieri saranno 14 milioni su un totale di 61 milioni di residenti. Numeri che secondo il direttore di Caritas Ambrosiana don Roberto Davanzo dimostrano come ormai l’immigrazione sia “il futuro dell’Italia”. Tra i problemi da risolvere resta la regolarizzazione di chi non ha un permesso di soggiorno: “Dalla sanatoria ci si aspettava di più – commenta don Davanzo -. Sono ben più di 130mila gli immigrati che lavorano in nero e sono senza titolo di soggiorno. La tassa applicata ha scoraggiato i datori di lavoro, che in molti casi l’hanno fatta pagare al lavoratore” di Luigi Franco