Inizia a Bologna al Teatrino degli Illusi di Vicolo Quartirolo mercoledì 17 ottobre (ore 22) il tour de L’Armeria dei Briganti, band sarda di sette elementi composta da Renzo Cugis (voce e chitarra), Samuele Dessì (chitarra e voce), Andrea Murru (chitarra, mandolino e voce), Stefano Piras (chitarra, ukulele e voce), Andrea Lai (contrabbasso e voce), Diego Deiana (violino e fisarmonica), Mario Marino (batteria). 

Una miscela di swing, canzone d’autore, jazz manouche, qualche ripescaggio di splendidi brani ingiustamente maltrattati da tv e pubblicità con strizzatine d’occhio continue alla canzone francese, da Sanseverino a Vian. 

Un’ora e mezza irresistibile di canzoni vanno a comporre un repertorio “originale”, frutto di uno spudorato ladrocinio senza paragoni: brani fatti in casa si fondono a rifacimenti di canzoni altrui tradotte o stravolte nei testi; racconti musicati di piccole tragedie personali, di titaniche imprese, testi che raccontano, in forma ironica e dissacrante, da storie d’amore implausibili alla precarietà del lavoro. Tra teatro e musica ne esce un concerto coinvolgente che può essere  ospitato in un locale jazz dalle frequentazioni sofisticate come in un teatro metropolitano.

“Dateci un palco e vi solleviamo il morale”: è un po’ questo il loro motto e non a caso l’interazione con il pubblico e l’ironia sono tra gli elementi portanti del loro modo di intendere la musica e lo spettacolo.

Tra gli eventi più importanti a cui hanno preso parte: “European Jazz Expò di Cagliari” (novembre 2007 e 2009, Jazz in Sardegna), “Festival Dromos” di Oristano (luglio 2008), Festival Internazionale “Musica Sulle Bocche” (agosto 2009, Santa Teresa di Gallura diretto da Enzo Favata), “Forma e Poesia nel Jazz” di Cagliari (maggio 2010 organizzato da Shannara), “Ligabue Ichnusa Live Fest” (agosto 2010, Oristano. aeroporto di Fenosu, apertura del concerto di Luciano Ligabue), “Villa Sarsina Jazz Fest” (agosto 2010/2011/2012, Anzio), “Festival Dromos” (agosto 2010, Oristano), “Time in Jazz” (agosto 2012, XXV edizione di Berchidda dir. artistica Paolo Fresu), “Dall’isola dell’isola di una penisola” (agosto 2012, Carloforte, Ass.ne Botti du Shcoggiu).

Il biglietto d’ingresso è di 10 Euro. Per prenotazioni Tel. 051/272697. Il tour prosegue a Firenze il 19 ottobre al Teatro del Sale (ore 21; ingresso su prenotazione: tel.055/2001492) e il 20 ottobre a La Citè – Libreria Cafè (ore 22; ingresso libero).