Il MUOS (Mobile User Objective System) è un sistema satellitare di telecomunicazioni della Marina americana destinato a gestire i missili teleguidati “cruise” e i droni. Al mondo, oltre a quello in fase di realizzazione a Niscemi, sono presenti altre tre stazioni a terra dislocate rispettivamente nel deserto australiano, nel sud-est della Virginia e nelle isola Hawaii. L’opera autorizzata con il benestare del Ministero della Difesa e della Regione Siciliana è stata sequestrata nella mattinata di sabato dalla Procura della Repubblica di Caltagirone su disposizione del gip Salvatore Acquilino e su richiesta del Procuratore Francesco Paolo Giordano il tutto a poche ore dalla manifestazione nazionale NO-MUOS. Nelle indagini, iniziate nel 2011, è stato accertato che l’opera militare insiste pericolosamente nella “Sughereta di Niscemi” sito d’interesse comunitario all’interno del quale vigono numerosi vincoli paesaggistici tra cui il divieto assoluto di edificabilità  di Saul Caia, Dario De Luca, Rosario Sardella