Le tv locali tornano nell’occhio del ciclone per i programmi “sponsorizzati”. Dopo la bufera per le interviste a pagamento dei consiglieri regionali, da Ferrara arriva la notizia che scombussola il settore sanità. Per anni le due aziende sanitarie della provincia, Asl e Sant’Anna, hanno commissionato servizi televisivi e puntate speciali all’unica emittente locale, Telestense, di proprietà della Rei, azienda che controlla nel campo dell’informazione anche Telesanterno, Telecentro-Odeon e Rete Alfa.

Secondo quanto riporta il quotidiano locale La Nuova Ferrara, Ausl e Sant’Anna avrebbero versato nelle casse del gruppo qualcosa come oltre centomila euro all’anno nel periodo dal 2008 al 2011, l’unico al momento corroborato da documentazione. Di sicuro c’è che l’instaurazione del rapporto tra aziende sanitarie ed emittente è antecedente al 2008, visto che negli anni successivi si parla di “rinnovo”.

In cambio Telestense produceva format televisivi sulle attività aziendali e “consulenza tecnica e informativa per l’elaborazione della comunicazione radiofonica e televisiva dell’Azienda sanitaria indirizzata all’utenza territoriale”, come recita il contratto riportato dalla Nuova. Nel pacchetto rientravano anche talk show e puntate dedicate inserite nel programma di approfondimento “Guglielmo Tell”. Il tutto senza una gara pubblica, con le voci di spesa rubricate in bilancio sotto il capitolo “pubblicità”. Questo fino all’anno scorso.

Poi le due aziende, dal 2012, hanno deciso di affidare la comunicazione pubblica a un bando di gara, il cui esito tra l’altro dovrebbe uscire a breve. La base d’asta è di 190mila euro per un impegno biennale.

Nel mentre la sanità pubblica ha versato alla tv privata oltre 427mila euro. Ulteriori dettagli di questo rapporto potrebbero arrivare dalle due aziende sanitarie o dalla stessa emittente.

Come riporta sempre il quotidiano locale, nella determina 197 dell’8 marzo 2011 del Sant’Anna, si leggono le motivazioni dell’investimento: “La necessità di avvalersi dell’emittente locale Telestense, unica emittente operante in loco, dotata di uno staff di tecnici e giornalisti che, nel tempo, ha consentito all’emittente estense di calarsi sempre più intensamente nella realtà del proprio territorio”. Nel sito di Telestense, invece, alla voce “Chi siamo”, ci si presenta così:  “dotata fin dalle origini di un valido staff di giornalisti e di tecnici che hanno consentito all’emittente di calarsi sempre più intensamente nella realtà di un territorio”.