L’ex premier Massimo D’Alema, dal palco della Festa Democratica di Torino, si scaglia contro l’indebolimento del sistema e del potere politico: “In Europa è cresciuto un potere tecnocratico. Dal punto di vista –continua- del governo della finanza pubblica, con Ciampi e Padoa Schioppa, il centrosinistra non ha da imparare da nessun tecnico”. Nell’analisi del Presidente di Copasir non mancano battute e vari riferimenti alla sua attività di premier. Ricorda inoltre di come fu per sua stessa volontà che nel ’99 Mario Monti mantenne il suo ruolo di Commissario Europeo, durante la presidenza di Romano Prodi. “Monti lo conosciamo, lo abbiamo indicato noi anche se non è un uomo di sinistra”  di Cosimo Caridi