“Non faccio altro che constatare la situazione reale nel nostro Paese”. Il numero uno di Confindustria, incalzato dai giornalisti, torna sulle parole di questa mattina (“L’autunno? Già bollente”) al termine dell’incontro a voltosi a Palazzo Chigi tra il governo ed i rappresentanti di confindustria, ABI, Confcooperative ANIA e Rete Imprese Italia. Per Squinzi: “Abbiamo sottolineato al governo questa situazione e non ho perso l’occasione per sottolineare una situazione che ci preoccupa in particolare che è quella del settore farmaceutico. Abbiamo segnalato tutte queste negatività e questi motivi di preoccupazione, ci auguriamo che vengano percepiti nel modo giusto”. Nell’incontro col governo “non abbiamo parlato in specifico di disoccupazione giovanile, se non della necessità di rilanciare l’occupazione”. Per Giuseppe Mussari, Presidente dell’associazione delle banche italiane, l’incontro col governo è stato positivo: “Il governo ha ribadito la sua volontà di non aumentare l’IVA e di reperire attraverso tagli di spesa i denari (6 mld di euro) che deriverebbero dall’aumento dell’imposta”  di Manolo Lanaro