Una delegazione del Partito Democratico si è recata in visita al cantiere dell’alta velocità in Val di Susa. Tra loro Stefano Fassina, responsabile nazionale di economia e lavoro per il Partito democratico che dice: “La cosa che mi ha più colpito di questa visita è il clima d’intimidazione che è rivolto verso imprenditori, lavoratori e le loro famiglie. Noi siamo qua oggi per dare la nostra solidarietà alle forze dell’ordine, a imprenditori e lavoratori”. Altro membro della delegazione del Pd è Stefano Esposito, parlamentare e autore del libro Tav Sì: ”Direi che il tema il cantiere non c’è, è un non tema. Il cantiere c’è e ci stanno lavorando”. Durante la visita qualche decina di No Tav si è radunata davanti a un ingresso del cantiere. Il Pd aveva inviato anche Annamaria Cancellieri, ministro dell’Interno, la cui presenza è stata sconsigliata proprio per evitare contestazioni da parte dei No Tav presenti in queste ore al campeggio di Chiomonte  di Cosimo Caridi