“Prima il nord e Governo Monti a casa subito” sono queste le parole d’ordine dell’autunno leghista secondo Roberto Maroni. In una conferenza stampa in via Bellerio, il segretario ha suonato la carica: dalla campagna di affissioni con lo slogan “Prima il nord”, per poi arrivare all’evento clou e cioè gli “Stati generali del Nord”. L’autunno del Carroccio proseguirà con una manifestazione a tappe che toccherà tutte le regioni “padane”, da Venezia il 7 ottobre con finale a Pontida il 7 aprile. Una tappa al mese per portare la gente in piazza contro il governo Monti e riconquistare il terreno perduto con gli scandali primaverili. Nel corso della conferenza stampa Maroni, affiancato da Roberto Calderoli, ha toccato anche il tema della legge elettorale, dicendosi convinto che, al di là dei proclami, non verrà cambiata  di Alessandro Madron